Aggiornamenti e novitÓ: il Decreto Riaperture!
Finalmente è ufficiale, torniamo in zona gialla da lunedì 26 aprile e con l’ Emilia Romagna anche le altre regioni: Abruzzo, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto e Molise. Arancioni invece Puglia, Basilicata, Valle d’Aosta, Sicilia e Calabria.

La Sardegna, dopo un breve passaggio in zona bianca torna rossa… Dobbiamo continuare a mantenere alta la guardia seguendo le precauzioni, tenendo presente che i colori delle Regioni verranno modificati ogni settimana sulla base dell’andamento dei contagi.

Relativamente alla nostra attività poco cambia in quanto le nostri sede di Imola e Casalfiumanese sono rimaste aperte su appuntamento anche nell’ultimo periodo in zona rossa e i clienti giustificavano sinora gli spostamenti attraverso foglio visita ed autocertificazione.

Novità dal 26 aprile

Gli spostamenti tra Regioni gialle saranno consentiti liberamente, per andare in quelle arancioni e rosse invece occorrerà la solita autocertificazione per motivi di necessità o uno speciale nuovo pass chiamato certificazione verde per covid-19.

Riaprono bar e ristoranti a pranzo e cena con asporto o servizio ai tavoli all’aperto. Teatri, musei e cinema riaprono con capienza limitata.

Delucidazioni

La certificazione verde sarà cartacea e chi è vaccinato potrà richiederla alla struttura sanitaria di riferimento, chi è guarito dal virus potrà rivolgersi al medico di base oppure si potrà chiedere alla farmacia o alla struttura dove ci si è recati a fare il tampone 48 ore prima. Non è ritenuto valido il referto negativo del tampone eseguito in autonomia.

Dal 1° maggio al 15 giugno le visite ad amici e parenti in zona rossa sono vietate mentre in zona gialla e arancione passano da un massimo di 2 ospiti a 4, oltre bambini sotto i 14 anni. Va ricordato che in zona arancione le visite sono consentite unicamente dentro al proprio comune di residenza.

Circolano molte notizie sul coprifuoco ma per ora si sa soltanto che resterà immutato (22.00 – 5.00) fino al 15 maggio.

Siamo a disposizione come al solito per chiarimenti e assistenza, inviateci le vostre domande!