Che cos’è il decluttering? Le basi
Il decluttering è una pratica di riordino che ci consente di liberarci di tutto ciò che non utilizziamo più e di migliorare la nostra permanenza in casa rendendola più bella e più funzionale!

Purtroppo non esiste una lista di oggetti essenziali universale, ognuno di noi deve stabilire da solo ciò che lo è per se stesso.

Da dove cominciare? Possiamo partire interrogandoci sugli oggetti che ci appartengono, dividendoli in tre categorie: quelli utili, quelli belli e quelli con un valore affettivo.

1) OGGETTI UTILI
Tutto ciò che usiamo ogni giorno è il benvenuto nella nostra casa.
Conserviamo quelli che ci fanno risparmiare tempo e che ci rendono la vita più facile.
Eliminiamo i doppioni, quelli che non sappiamo usare (es. trapano avvitatore nel nostro caso) e quelli difficili da pulire per cui ci passa la voglia di utilizzarli.
Considerate che in media usiamo solo un 20% di ciò che possediamo quindi potreste conservare 1/5 del totale!

2) OGGETTI BELLI
Se un oggetto ci riempie di gioia è giusto esporlo e godere della sua vista e della sua presenza quindi dobbiamo collocarlo dove possiamo vederlo e non nasconderlo! Eliminiamo quelli che non siamo in grado di presentare e di esporre a dovere e concediamogli la possibilità di essere contemplati e goduti da un’altra famiglia.

3) OGGETTI CON VALORE AFFETTIVO
Non dobbiamo sentirci obbligati ad esporre cimeli di famiglia e regali o ad ostentare souvenir dei nostri viaggi, ma pensare a cosa ci è davvero caro.
Cercate di capire chi ha voluto quello oggetto in casa dandovi risposte sincere e approcciatevi ad uno stile di vita minimalista scoprendone i benefici.

Se comprate un soprammobile ad una fiera, mercatino o in negozio non dovete sentirvi obbligati a tenerlo tutta la vita, conserviamo solo ciò che infonde gusto ed armonia e ciò che ci regala un sorriso.

Liberarsi degli oggetti è più facile se si pensa a ciò che vogliamo tenere rispetto a quello che vogliamo buttare.

Le prime semplici regole pratiche ed efficaci

Eliminare gli oggetti fuori posto e ridurre le superfici orizzontali che siamo sempre portati a riempire. Acquistare pochi mobili con criterio ed eliminare mensole e scaffali.

Non appoggiare mai nulla sul pavimento se non i piedi del mobilio!

Adottare la regola: uno dentro e uno fuori! Ogni volta che aggiungete un libro, un abito, un soprammobile, eccetera, sbarazzatevi di un oggetto vecchio.

incentivatevi! Tenete un registro degli oggetti eliminati, provate ad eliminare un oggetto al giorno vivendola come una sfida personale, vendete il superfluo per permettervi di recuperare una somma per pagare una cena o la rata del mutuo, prendeteci gusto sviluppando nuove abitudini in grado di rendere più veloce il riordino settimanale della casa.

La prossima volta approfondiremo il metodo entrando nel dettaglio! Vi vogliamo pronti!